Pubblicità
12.6 C
Roma
Pubblicità

ROMA

Pubblicità

ROMA SPETTACOLI

HomeNotizieCaro prete, che fa? Concilia? "Pensierini romani" di Vittorio Lussana

Caro prete, che fa? Concilia? “Pensierini romani” di Vittorio Lussana

GAIAITALIA.COM ROMA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Vittorio Lussana #PensieriniRomani twitter@GaiaitaliaRoma #Politica

 

La foto del giovane “pretino” in giro per via del Tritone su un monopattino elettrico non mi ha affatto scandalizzato. Perché i turisti possono farlo e lui no? Dove sta scritto? Perché nessuno ha legiferato e imposto un “patentino”? E quindi? Il religioso ha violato qualche norma? Oppure, deve andare a piedi come e più degli altri? E’ colpevole di qualche forma di modernismo eretico? In verità, in verità vi dico: lo sviluppo tecnologico in atto è talmente “piatto” da rappresentare, ormai, una forma di “neo-positivismo”. Un modello di sviluppo che investe sempre e regolarmente proprio il mondo della Chiesa, con i suoi dogmi e i suoi “riti tribali”. Quindi, per evitare di “cadere dal pero”, perché un prete non dovrebbe adeguarsi? Forse perché, in caso di infrazione, c’è il rischio che non sia perseguibile? Un prete che non “concilia”? A me, ‘sta vicenda fa solamente ridere. Perdonatemi, ma alcune volte l’acqua santa è molto più simpatica del diavolo”.

 

(1 ottobre 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 




PubblicitàCOLORS SALDI SS23

CRONACA ROMA & LAZIO